Punti di interesse

Alcuni suggerimenti su cosa vedere…

image description

Palazzo comunale

Deviando dal corso principale su via Piave si raggiunge rapidamente il Palazzo Comunale, bellissimo esempio di edilizia medievale.

image description

Le Mura

La porta cittadina ci indica la via per iniziare la nostra visita all’interno del borgo. Nota in passato con vari nomi ci permette di accedere all’interno del corso principale del paese, via Magenta che conduce alla seconda porta cittadina, Porta di Sassetta.

image description

Rocca Aldobrandesca

Situata nel punto più alto del borgo, è un buon punto panoramico sulla Val di Cornia. In origine aveva una funzione militare e nel XIX fu adibita a funzioni civili.

Suvereto

Gioiello di rara bellezza incastonato tra il verde delle splendide colline che lo accerchiano fino ad arrivare ai piedi del mare, Suvereto è un suggestivo borgo di origine medievale.
Al suo interno, attorniato da antiche e possenti mura costituite da otto torrioni, si fondono insieme arte e storia.
Vicoli lastricati e palazzi in pietra fanno da cornice alla maestosità del Palazzo Comunale del XIII secolo, ritenuto uno degli esempi più belli di architettura civile toscana del Medioevo, al meraviglioso Chiostro di San Francesco a pianta quadrata, dove ogni lato ha cinque arcate che si ergono su antichi pilastri e alle suggestive chiese di San Giusto, porta di accesso al paese e della cinquecentesca Chiesa del Crocifisso.
La sua storia è antica, così come le sue tradizioni, testimoniate dal lavoro degli artigiani che riportano in luce i vecchi mestieri del sugheraio, del falegname, dell’impagliatore e molti sono i lavori in ferro battuto. Tutti splendidi risultati di questo impegno di riacutizzazione della memoria popolare, di collegamento tra il presente e il passato.

Suvereto

Gioiello di rara bellezza incastonato tra il verde delle splendide colline che lo accerchiano fino ad arrivare ai piedi del mare, Suvereto è un suggestivo borgo di origine medievale.
Al suo interno, attorniato da antiche e possenti mura costituite da otto torrioni, si fondono insieme arte e storia.
Vicoli lastricati e palazzi in pietra fanno da cornice alla maestosità del Palazzo Comunale del XIII secolo, ritenuto uno degli esempi più belli di architettura civile toscana del Medioevo, al meraviglioso Chiostro di San Francesco a pianta quadrata, dove ogni lato ha cinque arcate che si ergono su antichi pilastri e alle suggestive chiese di San Giusto, porta di accesso al paese e della cinquecentesca Chiesa del Crocifisso.
La sua storia è antica, così come le sue tradizioni, testimoniate dal lavoro degli artigiani che riportano in luce i vecchi mestieri del sugheraio, del falegname, dell’impagliatore e molti sono i lavori in ferro battuto. Tutti splendidi risultati di questo impegno di riacutizzazione della memoria popolare, di collegamento tra il presente e il passato.

Intorno a Suvereto ci sono boschi di castagni, querce e sugheri.
Il borgo storico è accerchiato dalla fiorente macchia mediterranea che dona i suoi profumi balsamici e dal Parco Naturale di Montioni che ospita un notevole patrimonio naturalistico animato con percorsi da scoprire sia a cavallo che in bicicletta e sentieri silenziosi dove spesso è possibile incontrare uccelli, daini, caprioli e cinghiali. La campagna suveretana è ricca di vita, con i suoi filari di viti e i secolari uliveti, lussureggiante in aziende agricole, frantoi, cantine e tipici agriturismi dove è possibile assaporare le eccellenze enogastronomiche del territorio.
Città Slow, Città del Vino, Città dell’Olio e tra i Borghi più belli d’Italia, Suvereto è un’ottima meta per trascorrere una giornata o una vacanza all’insegna del buon vivere e del relax.

Intorno a Suvereto ci sono boschi di castagni, querce e sugheri.
Il borgo storico è accerchiato dalla fiorente macchia mediterranea che dona i suoi profumi balsamici e dal Parco Naturale di Montioni che ospita un notevole patrimonio naturalistico animato con percorsi da scoprire sia a cavallo che in bicicletta e sentieri silenziosi dove spesso è possibile incontrare uccelli, daini, caprioli e cinghiali. La campagna suveretana è ricca di vita, con i suoi filari di viti e i secolari uliveti, lussureggiante in aziende agricole, frantoi, cantine e tipici agriturismi dove è possibile assaporare le eccellenze enogastronomiche del territorio.
Città Slow, Città del Vino, Città dell’Olio e tra i Borghi più belli d’Italia, Suvereto è un’ottima meta per trascorrere una giornata o una vacanza all’insegna del buon vivere e del relax.

This site is registered on wpml.org as a development site.